Crea sito

Frà VS Food #4: Pane e pecorino fuso con crema di fagioli

Io adoro le sagre.

Le adoro perchè la gente sente la tradizione, esce per le strade e incontra altra gente.

Quest’anno ho avuto la fortuna di poter viaggiare e alloggiare in Basilicata. Tra una montagna ed una valle, oltre le desolate e chilometriche distese selvatiche, ho avuto il piacere di visitare un paesino piccolo e romantico dove ogni anno si tiene la Sagra del Fagiolo di Sarconi.

Io adoro le sagre.

Adoro ancora di più quelle dove mangi cose che non hanno proprio nulla di strano e originale, ma che richiamano il passato, la quotidianità, la vita tra la natura.

I fagioli di Sarconi sono proprio buoni. Il percorso gastronomico studiato da chissà quale mente malvagia guidava la gente in un tour di sapori tra la classica pasta con fagioli e salsiccia passando per una rustica porchetta di Ariccia alla griglia con, ovviamente, fagioli, altri piatti tipici con fagioli per poi concludere in un temerario krapfen alla crema di, indovinate un po’, fagioli.

Ma il piatto che più mi ha colpito lo vedete in foto.
L’ho visto, lui pure mi ha visto e pure la vecchietta che serviva i piatti ci ha visti. E così mi innamorai.

Una fetta di pane lunga quanto un avambraccio con pecorino cotto alla griglia e crema di fagioli a cascata.
Il pecorino era cotto così bene che ai lati era pure un po’ croccantino.

Io adoro le sagre.

Adoro soprattutto quelle dove sei costretto a sporcarti mezza faccia per mangiare.

In teoria la vecchietta, assieme al pane, mi ha dato pure le posate di plastica. Ma la sensazione è stata quella di dover mettere il preservativo. Così ho fatto senza (posate).

Ad ogni modo, se ad agosto vi trovate in Basilicata, passate per Sarconi e fatevi infagiolare. Non ve ne pentirete.

You may also like...